Anche nella provincia di Cremona, come in tutti i territori d'Italia, è partita la campagna “Ero straniero”, per una legge d’iniziativa popolare in tema d’immigrazione che ha come obiettivo il superamento della legge Bossi – Fini e il cambiamento delle politiche sull’immigrazione, attraverso il lavoro e l’inclusione sociale. Appuntamento nercoledi 7 Giugno alle ore 18.30 nella Sala Forum di Via Speciano 2 a Cremona per una riunione operativa promotori/aderenti.



 L’iniziativa a livello nazionale è promossa da Radicali Italiani insieme a Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani”, ACLI, ARCI, ASGI, Centro Astalli, CNCA, A Buon Diritto, CILD, con il sostegno di numerose organizzazioni impegnate sul fronte dell’immigrazione, tra cui Caritas Italiana, Fondazione Migrantes, Comunità di Sant’Egidio, Libera e tante associazioni locali.  La proposta è stata sottoscritta anche da 60 sindaci, tra i quali anche il sindaco di Cremona Galimberti.
 
La conferenza stampa dello scorso 27 maggio, promossa dal costituendo comitato promotore Cremonese, composto da ACLI PROVINCIALI, ARCI CREMONA, ASGI, CARITAS CREMONESE, FORUM PROVINCIALE TERZO SETTORE, LIBERA, MOVIMEMTO FEDERALISTA EUROPEO. ASSOCIAZIONE IMMIGRATI CITTADINI, ASSOCIAZIONE DONNE SENZA FRONTIERE, ha rappresentato l’occasione per divulgare i contenuti della proposta di legge, comunicare le modalità organizzative della raccolta firme, condividere le prime iniziative tematiche del costituendo Comitato Promotore territoriale.
 
Nel frattempo è arrivata l’adesione di Circolo Arcipelago, CISVOL Cremona e LEGAMBIENTE. Hanno inoltre comunicato la loro adesione anche alcune forze politiche come: L’ALTRA EUROPA con TSIPRAS, POSSIBILE e SINISTRA ITALIANA. Riteniamo quindi indispensabile indire una riunione operativa di tutti le organizzazioni ed i soggetti aderenti per dotarci di un minimo di coordinamento sulle iniziative in corso.
 
Adesioni e informazioni:
  • erostraniero.cr@gmail.com
  • forum.terzosettorecr@libero.it
  • cremona@acli.it
  • cremona@arci.it