Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che da oltre dieci anni ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione di questa particolare categoria di migranti. In questo modo l’UNHCR (Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati) invita ad una riflessione sui milioni di rifugiati e richiedenti asilo che, costretti a fuggire da guerre e violenze, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era parte della loro vita. E soprattutto non dimenticare che dietro ognuno di loro c’è una storia che merita di essere ascoltata.



 Per tale occasione il Comune di Cremona, nell’ambito del progetto SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) e in collaborazione con le Cooperative Nazareth, Sentiero e Caritas, organizza, dal 14 al 20 giugno, una serie di iniziative che intendono coinvolgere e sensibilizzare l’intera cittadinanza.

Ad oggi hanno aderito al programma la Provincia di Cremona, il Coordinamento provinciale degli Enti Locali per la Pace e la Cooperazione Internazionale, l'Azienda Sociale del Cremonese, la Tavola della Pace di Cremona, Arci Cremona, Rete Donne Se non ora quando – Cremona, Cisvol - CSV di Cremona, Forum Provinciale del Terzo Settore di Cremona, Forum Territoriale di Cremona e Cremonese, Gruppo Articolo 32 Onlus, CISL Asse del Po, Associazione Latinoamericana di Cremona e Africa nel Cuore Onlus.

Gli appuntamenti organizzati sono i seguenti:

Giovedì 15 giugno – ore 17

Noi. Incontro di suoni e voci

Concerto che fonde elementi di musica classica e i ritmi tradizionali africani del gruppo di percussionisti Oghene Damba, alla ricerca di un linguaggio comune, universale e libero tra musica e poesia. Il concerto si svolgerà nel cortile della sede dell'ADAFA in via Palestro 32.

Sabato 17 giugno – ore 16

Giochi e fiabe dal mondo

Attività di animazione per bambini dai 3 ai 10 anni ideate e realizzate in collaborazione con i minori stranieri non accompagnati ospiti della comunità di accoglienza in via Merula 1 (ex nido Piccoli Passi) dove si terrà il pomeriggio ludico.

Domenica 18 giugno – ore 10

Le tappe del mio viaggio. Le strade del mare raccontate in cammino

In piazza del Comune prenderà il via un racconto itinerante. A piedi o in bicicletta, si attraverserà la città seguendo il filo conduttore di altri viaggi, quelli intrapresi dai ragazzi richiedenti asilo giunti a Cremona. Ogni tappa prevede una sosta per ascoltare le loro testimonianze: la decisione di lasciare il proprio paese d’origine in cerca di un nuovo futuro, la difficile esperienza in Libia, la traversata e l’arrivo a Lampedusa, l’accoglienza e la ripartenza nel progetto SPRAR.

Martedì 20 giugno – ore 9.30-17

Migranti tra normativa e accoglienza

Il seminario formativo approfondisce le principali modifiche legislative in materia di protezione internazionale, minori stranieri non accompagnati e tratta di esseri umani. Il corso, accreditato per gli assistenti sociali, si terrà in Sala Zanoni, via del Vecchio Passeggio 1. La partecipazione è libera e gratuita previa iscrizione, entro il 19 giugno, da effettuarsi sul sito https://mondinsiemecremona.wordpress.com/ dove è possibile trovare maggiori informazioni e visionare il programma completo del seminario.

Martedì 20 giugno – ore 21.30

Gioventù bruciata

La settimana si conclude martedì 20 giugno, Giornata Mondiale del Rifugiato, nel Cortile Federico II con la performance teatrale Gioventù bruciata, curata e diretta da Massimo Cauzzi. Attori-protagonisti sono ragazzi migranti, residenti nella ex scuola di Picenengo: con grande passione, sono riusciti a raccontare e rappresentare le vicende riguardanti il loro lungo e faticoso viaggio verso un luogo sicuro dove vivere e non essere discriminati.